La storia
Approfondimenti:
La facciata
Il restauro
Gli affreschi
Le statue
I quadri
Le stampe
 
Gli affreschi

Entrando nel Palazzo, a sinistra sul lato d'ingresso oltre un vasto salone, c'è una piccola sala chiamata lo studiolo del Conte.
Detta sala fu affrescata ( 1567 - 68) dallo Zelotti.

Il soffitto a volto a botte ribassato, è decorato da un'elegante trama di stucchi lumeggiati in oro, su fondo bianco, opera di Lorenzo Rubini. Gli stucchi incorniciano gli affreschi, in centro in un ovale appare l'Aurora e le Ore.
Nei quattro spazi esagonali sono rappresentati: Marte e il Tempo, Venere e Adone, Ercole uccide Caco, Scena di naufragio.

 
 
Nelle altre formelle la Concordia, il Tempo, Angelo cosparso di stelle, Mercurio, la Fama. Un piccolissimo busto sopra la finestra sembra essere un ritratto di Leonardo Valmarana.
     
     
     
     
     

 

 

 
> scarica il PDF  

  © Palazzo Valmarana Braga 2015 - P.IVA 02473430243